Lezioni di plagio (1 di boh)

Caro blog,

inchiodato ormai da piu’ di un blogger alle mie responsabilita’, mi tocca respingere le accuse di produttore di post fancazzista e in pensione; e ovviamente lo faccio nella solita meschina maniera: pubblicando pezzi di post abortiti nel passato, in particolare questo inzio di parodia webborgesiana che presumibilmente non avra’ mai compimento. Dunque beccati, direttamente dal mio Immondezzaio delle Cazzate Mai Nate, questo allegro…

Blogger della homepage rosa

Proprio a me, vengono a parlare del blog cancellato di francireal@splinder.com. Io lo commentai, benche’ non fosse questo il suo provider: egli era un hacker della piattaforma .NET, dalle parti della laguna di Redmond e della Microsoft. Non lo lessi piu’ di tre volte, in una notte; e tutte e tre nella stessa sessione di collegamento remoto; ma furono una sessione e una notte che non dimentichero’ mai, la notte che la Tiscalera, senza ragione alcuna, venne a bloggare sul mio sito; la notte che RosJ75 lascio’ il portale di Virgilio per non tornare piu’. E’ vero che a voi manca la necessaria esperienza per riconoscere questo nome, ma RosJ75 il Commentatore era uno degli hacker piu’ temuti di Virgilio.it. Blogger abile nel commento tagliente, usava scegliere per la sua home page dei fogli di stile elegantissimi, con degli sfondi scuri e delle texture argentee per i titoli dei post; i blogger, sia uomini sia donne, lo linkavano con rispetto; nessuno ignorava che egli aveva due abbandoni di blog sulla coscienza. Noi niubbi di Virgilio gli copiavamo perfino il modo di comporre le pagine in HTML. Eppure, una notte ci fece capire chi era veramente il nostro RosJ.

Noi script kids eravamo entrati di buon’ora nella chat room di Giuli@, che era un sito ricco di frame con le barre di scorrimento zincate, tra i link per AOL e Virgilio …

Continua…

Lezioni di plagio (1 di boh)ultima modifica: 2006-05-31T10:21:32+02:00da matu73
Reposta per primo quest’articolo

36 pensieri su “Lezioni di plagio (1 di boh)

  1. Ciao sono Leptonio Krueger, mi si riconosce per lo spin a forma leggermente uncinata. Volevo solo commentare questo pezzo di grande letteratura surreal-cazzegg iatoria con il massimo rispetto. Un saluto ossequioso (ma occhio la mio spin, eh eh, ho gia’ fatto a pezzi piu’ di un bosone) 🙂

  2. La foto nel blog sono io…quella dove scorre il titolo derlla canzone…
    Cerco vergognosamente di somigliare un briciolo alla mia DIVINA…
    Il taglio alla bettie è da anni che lo porto…ma ora la frangia è proprio stile PAGE..tutta cicciotta…
    AAAhhh…fammi anda’ alla posta va…uff…
    Baciu
    Seirene

  3. il dodo regge meglio di me… sai cosa mi ha dato davvero fastidio? vedere che c’è chi non si ricorda nemmeno che c’era una persona in meno che si lo so non era della nostra classe ma sempre li era buttato…. questo forse è quello che mi ha dato più fastidio, sapere che qualcuno l’ha dimenticato sul serio

  4. ho finito alle 21.00. sono stanchissima! una persona abituata a lavorare una volta all’anno non può, quell’unica volta, finire così tardi. è crudele! Talia sta bene…credo. ieri sera non l’ho nemmeno salutata: non avevo la forza di tirare su la tapparella. 😉

  5. mmmm facciamo da lunedì eh!!?? non che io voglia partire subito chiedendo ferie da questo mio importante incarico, ci mancherebbe che so che fa brutta impressione, ma io domani avrei pensato di andare al mare… (è per questo che da ieri imperversano temporali e piogge d’aria…) posso???? buon giorno zoo

  6. Ma perche’ scusa, a me sembra alta letteratura, ecco. Fritto misto di scienza: ho visto una collega che fa muovere le gocce d’acqua in salita con luce UV, mi ha raccontato poi a pranzo che vuole studiare delle particelle magnetiche nel naso dei pesci (che utilizzano per orientarsi), ho letto che stanno studiando dei materiali che rendono gli oggetti invisibili. Tutto vero 🙂

Lascia un commento