Taht’s elbidercni!

Caro blog,

quand’ero ancora piccino e innocente, sviluppavo quelle che sarebbero poi diventate le mie acutissime facolta’ intellettive stando mediamente nove ore al giorno attaccato alla televisione. Tra i vari programmi che accompagnavano i miei pomeriggi in quella verde eta’, c’era il mitico E’ incredibile!, infame avanzo dei piu’ fetidi studi di produzione americani dove, tra le altre cose, personaggi assurdi si bullavano di esser capaci di fare cose idiote, come parlare velocissimo al contrario oppure schiacciare una nocciola dell’Alabama con il solo ausilio delle dita dei piedi.

Mi conosci bene, caro blog, e avrai gia’ capito dove voglio andare a parare. Ebbene si’, mi sento ancora come in quel tempo felice, e la dolce infanzia mi sembra tornata, perche’ quel programma e’ di nuovo in onda!. Ma adesso non esce piu’ da qualche scantinato di Hollywood, bensi’ dalla Rai di Saxa Rubra (un complesso televisivo che prima era evidentemente uno stabilimento della Calve’); e il protagonista non e’ piu’ un domatore di opossum della Carolina del Sud, ma un presidente del consiglio della Brianza del Nord. L’esclamazione del pubblico basito e stupefatto di fronte alle affermazioni della main attraction e’, pero’, la stessa di tanti anni or sono: that’s incredible!

Un uomo che usava un mafioso come stalliere (dal quale faceva accompagnare i bimbi a scuola), e dunque presumibilmente un fantino come contatto con le cosche; un plurinquisito per reati comuni che si e’ prescritto i processi, condonato le evasioni fiscali, regalato introiti per la dittaccia sua; uno che dice che l’immagine dell’Italia in Europa e’ migliore dopo aver praticamente dato del nazista ad un ministro tedesco e della zoccola ad una presidente finlandese (ad Helsinki per ‘sta storia pare siano ancora incazzati, lassu’ non sono molto spiritosi); insomma uno cosi’, con questo po’ po’ di carriera artistica alle spalle, non contento vuole annichilire ogni sua precedente performance offrendo al pubblico quella che sara’ probabilmente ricordata come l’esibizione piu’ straordinaria: accusare gli avversari politici di… di… (venghino siore e siori, c’e’ ancora qualche posto a sedere libero nelle prime fileee!) di conflitto di interessi.

Ogni tanto da piccolo le storie che facevano vedere, spacciandole per vere, in quei programmacci americani mi mettevano paura. Ma se penso che – il cielo non voglia! – questo programmaccio italiano potrebbe rimanere in palinsesto per altri cinque anni, forse e’ meglio se rimetto su i pampers perche’ dal terrore quasi me la faccio addosso.

Ciao,
Matu

Taht’s elbidercni!ultima modifica: 2006-01-18T09:29:27+01:00da matu73
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “Taht’s elbidercni!

  1. 🙂 hihi… io guardavo le registrazioni di colpo grosso con i miei fratelli maggiori… Consiglio numero uno: imparare rapidamente francese o inglese. anzi e/o inglese. Consiglio numero due: avere sempre a disposizione tanti profilattici. Consiglio numero tre: offri sempre tu… spendi spendi spendi… e poi, con il tuo bel faccino e il mascellotto volitivo le conquisterai tutte!

  2. ahahah ho riso per un quarto d’ora!!! 🙂 hihi… ma su… come un camino tamarro e una pelle d’orso… loro cercano qui il sogno italiano, eleganza, mascolinità, spaghetti e sugo, vino chianti, e poi… devi confermare quanto affermato da Madonna, ovvero: Italians do it better… 🙂

  3. Ciao Matu, grande post :). Mi ricordo il programma, c’era anche Doraemon il gatto spaziale. Ero grande , ma per lenire il dolore da studio il pomeriggio guardavo Tandem, e c’erano questi bei programmini. Purtroppo ho ben presente anche cio’ che succede ora. E’ un circo. Ciao w

  4. I Pampers farebbero comodo se andasse al potere chi ha cercato di vendere la SME con trattativa privata, chi ha svenduto l’Alfa Romeo alla Fiat, o il segretario di un partito di cui Pansa (non Bondi) scrive “Nella famosa telefonata del luglio 2005, Fassino ha ascoltato Consorte spiegargli di avere già in mano, insieme ai suoi alleati e grazie a patti segreti, il 51 per cento della Bnl e questo prima dell’Opa. Ma in quella data l’Unipol era autorizzata a detenere soltanto il 19 per cento della banca da conquistare. Dunque, Consorte di fatto confessava al segretario dei Ds di aver violato regole e leggi. Fassino l’ha capito o no?” o il presidente dello stesso partito di cui sempre Pansa scrive “come mai, nel giro di pochi giorni, il presidente dei Ds, Massimo D’Alema, ha cambiato radicalmente opinione su Consorte e la scalata Unipol alla Bnl? Dalla difesa totale allo sconcerto e, anche lui, all’amarezza. Che cosa è accaduto?”. Il conflitto d’interesse dei DS è enorme, io ne parlo da mesi: prima mi davano del visionario, ora posso dire ve l’avevo detto. E’ finito il tempo di sentirsi moralmente superiori (mi sto riferendo in generale, non a te). Non sei nella classiica perchè ho volutamente escluso i blog virgilieschi e incluso soltanto quelli che si occupano di politica. Se l’Empoli perde anche stasera m’ammazzo!

  5. BravoMatu. Doraemon era proprio quello. Ho scoperto che lo hanno rifatto recentemente su Mediaset (pure il gattone se so’ comprati). Il paragone con Storace e’ calzante ed illuminato. Doraemon pero’ non andava in giro a menare i comunisti per Roma, come ha fatto l’attuale ministro in tempi non governativi, diciamo cosi’. Che dici, mi querela? Saluti w

Lascia un commento