Icelandic remorse

Caro blog,

come ho potuto farlo! come ho potuto accondiscendere agli usi barbarici dei rozzi vichinghi delle Vestmannaejar! come ho potuto avere il cuore piu’ duro del basalto e l’animo piu’ freddo del fiume glaciale! come ho potuto cedere alla turpe suggestione di quella cultura feroce, e alle sue gelide consuetudini gastronomiche! come ho potuto solo un anno fa, caro blog, mangiarmi lui! 🙁

Poor little puffin

Matu

Icelandic remorseultima modifica: 2005-07-26T14:49:12+02:00da matu73
Reposta per primo quest’articolo

21 pensieri su “Icelandic remorse

  1. era il minimo che potessi fare!ametto la mia ignoranza dicendoti che non lo conoscevo prima che CASUALMENTE venisse fuori il tuo cannibalismo..è così carino e indifeso..e tu!tu!uomo famelico..:(((( non so se riuscirò mai più a parlare con te senza immaginarti con le piumozze che svolazzano vicino al tuo viso..

  2. matu alcuni sono vietati ai minori di 18 anni, sai com’è poi mi arriva la boncostume e poi molti non è facile descriverli bisogna provarli. Uno, quello che loro chiamano la variante a cascata, l’ho dovuto provare 4 volte per capire esattamente come andava fatto

  3. ecco! se penso che mangiamo questi animali che sembrano peluches mi sento una merdaccia e mi vine l’istinto di diventare vega……
    dopo l’istinto di diventarlo, viene anche il tentativo vero e proprio ( in cui periodicamente coinvolgo esteban)
    alla fine mi sogno le rosticciane e il giorno dopo si ricomincia con le braciole di sempre…ahhhhh hhhhhhhhhhhhhhh
    daniela di esteban

Lascia un commento