Literary Saint Anthony’s Chain

Caro Blog,

questa volta a tirarmi in ballo e’ la cara Cleopa, ed io sono di nuovo felice di comunicarti che:

  • il numero totale dei libri che ho in casa e’: boh, saranno un centinaio;
  • libri comprati recentemente: “Storie di Pirati” di Daniel Defoe, “Il fantasma di Canterbury e altri racconti” di Oscar Wilde, “Omero, Iliade” di Baricco, “Object Oriented Programming in 21 Lessons”, non mi ricordo l’autore;
  • libri che sto leggendo ora: “Fondazione e Terra” di Asimov;
  • libri che consiglio: tutto Primo Levi, tutto Calvino, tutto Sciascia, tutto Borges, tutti i manga di Akira Toriyama nonche’ “Great Teacher Onizuka” (lo passano pure alle otto su MTV: bellissimo!);
  • passo il testimone a: mi astengo, va di moda. 😐

Finito. Di nuovo. Ciao.

Matu

Literary Saint Anthony’s Chainultima modifica: 2005-06-14T11:44:50+02:00da matu73
Reposta per primo quest’articolo

84 pensieri su “Literary Saint Anthony’s Chain

  1. Sarò succinta e misteriosa…. Abigail non è mia figlia e non è quella delle foto… è la mia figlioccia virtuale ma anche nel reale, nel senso che non sono sua madre (lei ha la sua viva e vegeta) ma sono stata la sua matrigna (argh… matrigna non mi piace!!!) per anni e ora non sono più matrigna (meno male!!! Solo Dea ^_^) ma lei è rimasta la mia figlioccia. Quella della foto invece è veramente mia figlia… anche se il colore vero dei capelli e quello che vedi nelle ultime 12 foto

  2. ma noooo!!! sei ingegnere fai uno studio di funzione ascolta:
    Dati:
    io=Abigail
    dea= Diamanta
    stragnocca=figl ia di diamanta truccata dalla sottoscritta

    Abigail è sorellastra di Stragnocca
    Stragnocca è figlia di Diamanta
    Io e la Stragnocca abbiamo lo stesso cognome che non è quello di Diamanta…
    Basta ti ho aiutato troppo!

  3. ciao matu, anche io sono felice di questo feeling, peccato solo tu non abbia un bel paio di tette altrimenti di porterei a vedere i folletti della campagna toscana. Comunque non mi sembra quella gran novità, il ballo del ciula-ciula rappresenta l’80% della rete neurale maschile. A proposito di neuroni, quando risolvi l’equazione della parentela Diamanta-Abigai l, passa il compito che non ci ho capito una mazza!!! 🙂 Sweet PS: Complimenti per Asimov, io mi sono fatto tutta la “Fondazione” e il ciclo dei Robot. Stràfico!

  4. ottime letture matu ma com’è che queste frequentazioni letterarie non ti impediscono di fare il provolone colle ragazze cercando di contrastare il jed dominio? (c’è un po’ di movimento nel blog: mi ci butto come gatto sul tonno…) miao! lrp

  5. Dunque Diamanta te l’ha data eh? Interessante… 😉 Ops, scusa dev’essere l’influenza dell’80%… nel mio caso credo che arrivi addirittura al 99,9% (quel 19,9% in più che difetto nel calcio). Io l’avevo detto a Law che qui è peggio di Biutiful….

  6. hey…qui nessuno di vuole…. si sono innamorati tutti della gnoccolona…e io??? jed mi ha chiesto se lo amo almeno un po…MA IO NON SO PIU’ SE LO AMO!!! SECONDO ME FA UN PO’ IL TACCHINO CON TUTTI…che dici matu? Forse potresti amarmi tu… :-(!….Sigh!

  7. effettivamente io i pazzi li attiro, non so perchè devono essere i ferormoni ma di pazzi ne ho l’attivo veramente molti… tanto che pensavano di utilizzarmi stile pifferaio magico io passo per la città e poi li conduco tutti verso il mare e li faccio gettare nelle acque in tempesta…. quello della mail è stato il mio campione di follia preferita, l’unico che decide d’improvviso che non può parlare con il mondo, ti chiude il telefono in faccia e poi ti dice che tu con lui sei scortese……. . ma ne ho di tutti i generi

  8. BUONGIORNO MATU..hai visto che brva!in realtà l’Ulisse l’ho sempre letto a stralci per motivi scolastici (il peggior modo per leggereun libro) così mi sno ripromessa di rileggerlo..il primo passo l’ho fatto.acquistat o l’altro giorno da feltrinelli. però ho una serie di classici in fila che mi aspettano!il castello di kafka sarà uno dei successivi. e degli scrittori sudamericani (marquez, lorca..) che mi dici? ti piacciono?io li adoro..

  9. io non sono disperata….!! ! Però mi sto informando comunque sulle goccine….sul fatto che sei ingegnere…meg lio… almeno qualcuno riuscirà a farmi entrare in testa un giorno a che cosa serve un limite???? una cosa che arriva ma che non arriva, che giunge ma non giunge…ma(??? ) sul fatto che sei un po’ scoppiato, va bene a me piacciono così… 🙂

  10. Mi scrivi…CHE CI PIACCIONO GLI UOMI BELLI E CON UNA BUONA PROPIETA’ DI LINCUAGGIO!!! nel senso pro pietà? a favore di un comportamento pietoso verso di te? Comuqnue adora gli Elfi, i boschi e i manieri… posso provare a chiederle se le piace anche mondovì… ma io poi mi imparento con un ingegnere?

  11. …ah ok!!! almeno tu ci hai provato….il mio ex insegnante di matematica in quel dannato liceo scientifico lecchese non mi ci ha fatto capire un bel cavolino di bruxelles!!!… .e adesso tu mi dirai…ma come? hai fatto lo scientifico e mi chiedi che cos’è un limite??? be, se non avessi fatto quella scuola infernale…ogg i non avrei neppure la curiosità di chiedermi a che cosa serve un limite…comunq ue il mio 3.75 in matematica era ben mitigato da un bel 9 in filosofia!! 🙂

  12. Ehm Ehm mio caro conte, esco dall’ufficio ma prima ti avviso, riferirò la tua proposta crimpatrice a mia figlia, ma guarda che lei è uscita dal liceo artistico indirizzo accademico… sei sicuro che sei tu a contagiare lei e non viceversa…. io non sarei così sicura… già ti vedo immerso nel verde delle campagne cuneensi (si dice così) con la tela e il pennello a dipingere fiori… e alla domanda sai cosè un coseno, rispondi un parente stretto del seno…

  13. secchiona mica tanto…in matematica non arrivavo al 4….dopo ho fatto un paio d’anni di università ma poi ho mollato perchè mi sono innamorata, vivevo già fuori casa e sono andata a convivere molto giovane (ho iniziato prima insomma e ho anche finito prima)…è stata una scelta …ma mi è andata comunque bene…oggi ho comunque un bel posto da laureato in un’azienda di telecomunicazio ni, perchè ovviamente oltre ad essere bella sono anche super.intellige nte…ehehehe … sei sicuro che non vuoi amarmi???

    P.s. Faccio la truccatrice come secondo lavoro e perchè è divertentissimo !!!

  14. anche io ti amo…ma non montarti la testa neanche tu…non ci vuole molto a convincere una ballerina di danze caraibiche, buddista, figlia di una dea e gemella di un angelo, sorella di una gnocca, truccatrice e perfino project manager!!! Quindi lo diciamo a Dea e a Jed e poi consumiano il matrimonio oppure vuoi consumare prima e poi informiamo ammettiamo il fattaccio??? Prendi la calcolatrice e studia la funzione…dimm i che cosa è più rischioso? amore..ti prego….fammi sapere…. :-)!

  15. eheheh io ce l’ho il blog su splinder ma non me lo cago di striscio….all ora che facciamo tu da me o io da te?? che bello non vedo l’ora di disonorarmi…a lmeno jed si convincerà a regalarmi il diamantone, finalmente !! hi! hi! hi!

    P.s. Stasera volevo organizzare festone in chat nel mio forum…dopo faccio gli inviti per tutti!!!

  16. Sì effettivamente ormai i libri li frequento molto… ma nel mio elenco cercherò di non includere “Tecnica e legislazione farmaceutica” e “Il trattamento del dolore oncologico con oppioidi”, anche se in realtà sono gli ultimi che ho letto! Grazie per il testimone Matu! PS So che ti è già stato detto, ma questa foto ha tutta la mia approvazione! (Non che disdegnassi la precedente, eh…) 😉

  17. matu che è sta storia che tu saresti figlio di alice??? alice non ha figli, ti assicuro…e poi non sarebbe mai capace di fare un figlio e poi abbandonarlo… …. cioè no aspetta se è maschio sarebbe stata capace… ma non può essere tua madre e più giovane di te e nata due anni dopo… e mai possibile che abbia fatto danno e sesso ancor prima di nascere???

  18. In Africa, tutte le mattine, quando sorge il sole, una gazzella muore. Si sveglia già morta, perché si vede che non stava molto bene il giorno prima e allora… comunque, sempre in Africa, tutte le mattine, quando sorge il sole, un leone appena si sveglia comincia a correre per evitare di fare la fine della gazzella che è morta il giorno prima. E poi, correndo, vede che c’è la gazzella morta il giorno prima lì e dice “Che cosa corro a fare? Mi fermo e gli do due mozzicate”. Comunque, dove voglio arrivare? Non è importante che tu sia un crotalo o un pavone. L’importante è che se muori, me lo dici prima. (Aldo, Giovanni e Giacomo in “Così è la vita”)

Lascia un commento