Prima e dopo

Caro Blog,

che bisogna pensare del fatto che piu’ o meno un elettore su quattro e’ andato a votare per questo referendum, anteponendo i diritti di un embrione a quelli di una donna o di un ammalato? La mia posizione su questo punto e’ abbastanza dura, perche’ non penso che un embrione debba essere considerato una persona. E’ curioso notare come si voglia estendere la vita dell’uomo, anticipandone la nascita, ritardandone la morte. Un embrione puo’ diventare una persona, ma non lo e’, non ancora. Non ha nemmeno un abbozzo di sistema nervoso centrale, non ha una coscienza. Cosi’ come un corpo che giace in un letto senza piu’ attivita’ cerebrale, incosciente, e’ stato una persona, ma non lo e’, non piu’. La vita non e’ un fenomeno statico, e c’e’ pur differenza tra le vite che sono, che furono e che saranno. E’ abbastanza naturale augurarsi che la vita arrivi sempre prima, e la morte sempre dopo, ma ci vuole anche un po’ di coraggio per non far confusione tra i momenti dell’esistenza.

Matu

Prima e dopoultima modifica: 2005-06-13T17:53:38+02:00da matu73
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Prima e dopo

Lascia un commento