Gli stessi coglioni (le ciaspole 2)

Caro blog,

la crudelta’ inesorabile che e’ propria del tempo e del suo trascorrere mostra, talvolta, qualche sprazzo di estemporanea indulgenza nei confronti di un avvenimento sciocco, di una cosa futile. Non hai capito una mazza, caro blog, di quello che ho scritto? beh in effetti pure io… provo a spiegarmi meglio: sabato scorso sono andato, nuovamente, a ciaspolare.

Ci sono andato con i miei amici Busio, Max e Tetu (noi se non abbiamo dei nomi del cazzo non siamo contenti). Ci siamo andati con questo programma: partire la mattina, raggiungere il rifugio del Gran San Bernardo il pomeriggio, dormire al rifugio la notte, tornare a valle e a casa la mattina successiva. Ti dico subito che non abbiamo raggiunto il rifugio: dopo tre ore di salita, in quota c’era nebbia, vento e neve: ci siamo rotti le palle di arrancare come pinguini zoppi e siamo tornati indietro.

Prima che la montagna ci vincesse, tuttavia, io e Tetu (che, per inciso, e’ proprio quell’amico che derisi a suo tempo quando per primo si compro’ i racchettoni) avevamo comunque avuto modo di dar prova della nostra scaltrezza, spaccandoci letteralmente il culo su per un pendio scosceso e scivolosissimo, al solo scopo di tagliare poche centinaia di metri di percorso. Max e Busio hanno tranquillamente (e saggiamente) proseguito lungo il sentiero, ma noi due no: dovevamo assolutamente inerpicarci come mufloni per la via piu’ scomoda e avventurosa. Non c’era nessun motivo ragionevole per farlo, siamo stati, a trent’anni suonati, scemi come a dodici, quando, sulle montagne di Sestrière, ci esibivamo in improbabili scalate di scarpate sabbiose e dirupetti di ghiaia.

Di queste sciocche cazzate pero’, caro blog, il tempo ogni tanto ha pieta’, e sabato mentre io e Tetu ruzzolavamo nella neve, era come se quei vent’anni non fossero mai passati, ed era stranamente rassicurante vedere che siamo rimasti, in fondo, gli stessi coglioni.

Matu

Gli stessi coglioni (le ciaspole 2)ultima modifica: 2005-02-21T17:48:29+01:00da matu73
Reposta per primo quest’articolo

13 pensieri su “Gli stessi coglioni (le ciaspole 2)

  1. Non amo gli uomini troppo pelosi, ma nemmeno quelli che si depilano!!!! Bleah!!!!
    Sai che adesso vanno di moda tutte queste creme al gusto cibo? Vaniglia, cocco, zucchero filato, cioccolato, ecc…? Bè, l’altra sera i miei amici hanno dovuto annusarle tutte (ne ho una certa scorta, confesso!), poi erano talmente presi da questa novità (per loro erano giochini erotici, non idratanti!!) che ho dovuto minacciare di mettergliele sul tiramisù…!!! :-))

  2. ….naturalment e il mio era un commento benevolo e pieno d’invidia per chi ha un lavoro e soprattutto è contento di quello che fa (con l’accento o senza?).Quindi chiedo venia subito se ti ho arrecato la pur minima offesa…buona vita!Mauro. ;))

  3. Bene così,giuste parole…..per quanto concerne il successo sulle donne avrai sicuramente altre doti od altri hobbies da poter manifestare oltre il tuo lavoro che,ad ogni modo,digniterà la tua persona rendendoti ottimista e bla,bla,bla…. .dai,se sei un single vai alla grande!O no?A presto.Mauro.

Lascia un commento